Test d’ingresso

Il Corso di laurea in Fisica presuppone capacità logico-deduttive, di astrazione e di osservazione empirica e conoscenze di base della Fisica. Sono richieste altresì conoscenze matematiche di base nel campo dell’Algebra, della Geometria e della Trigonometria.

Nelle settimane precedenti alla data di inizio delle lezioni avrà luogo la prova di verifica (test d’ingresso) dei requisiti di ammissione. Lo studente che non avrà sostenuto o superato la prova di verifica e non voglia rinunciare all’iscrizione al corso di laurea in Fisica, dovrà seguire l’insegnamento “Introduzione alla Meccanica e all’Analisi” (4 CFU), organizzato dal Consiglio Interclasse di Fisica e orientato al recupero delle carenze formative. In alternativa, il superamento dell’esame di Analisi Matematica I e Fisica Generale I è sufficiente per il recupero delle carenze formative.

Il superamento di una delle modalità sopra elencate (test d’ingresso, Introduzione alla Meccanica e all’Analisi, Analisi Matematica I e Fisica Generale I) è condizione indispensabile per il proseguimento del percorso formativo.

Da qui si può scaricare il Syllabus delle conoscenze di Fisica e Matematica richieste per l’ingresso.

Da qui si può scaricare un esempio di test d’ingresso.